Rubino in blister o montato a gioiello

Posted in Gioielli

Rubino montato a gioielloLe pietre preziose
Un buon investimento alternativo
Uniche, rare, bellissime e con un valore economico considerevole, le pietre preziose possono essere una valida idea nel caso in cui si voglia investire i propri risparmi e diversificare il proprio portafoglio. Il loro fascino non solo è collegato a un interesse economico, ma anche alla loro bellezza. Basta considerare per esempio il rosso acceso di un rubino, sia semplicemente in un blister che montato su un gioiello. Ma quali sono le sue caratteristiche? Può essere considerato un valido investimento?

Il rubino
Caratteristiche della pietra
Quando si parla di rubino si fa riferimento a un particolare tipo di minerale della specie del corindone, un cristallo di ossido di alluminio. La differente composizione del rubino determina una colorazione che affascina da sempre l’immaginario dell’essere umano. Al suo interno ritroviamo elementi come il cromo, il ferro e il titanio. In base alle loro percentuali la pietra acquisterà una gradazione di colore differente. Il suo rosso intenso è dato da una percentuale di cromo maggiore, mentre nel caso in cui acquisisca una tonalità più scura, tendente al marrone,è per via di una presenza maggiore di ferro.

La scelta della pietra
Come valutare un rubino
Acquistare un rubino può essere un buon investimento. In commercio sono presenti tantissime varietà di questa pietra preziosa. Al momento della scelta potrebbe essere utile considerare alcuni aspetti:
- il colore: il primo fattore è il colore del rubino. Comunemente si definisce rosso, ma è un termine troppo generico. Infatti il rubino può acquisire diverse colorazioni, anche in base alla sua provenienza, dal rosso purpureo o rosso arancio a sfaccettature di porpora e viola;
- la purezza: con questo termine si considera una pietra preziosa che non abbia elementi impuri, o anche definiti inclusioni, al suo interno. Più una pietra è trasparente, maggiore è il suo grado di purezza;
- la provenienza: sul mercato sono presenti differenti tipologie di rubini che si diversificano in base al loro colore e alla provenienza. Un esempio sono quelli chiamati rosso sangue di piccione, provenienti dalle miniere della Birmania. Sono i più puri con un colore rosso acceso e ora anche i più rari. Le miniere di rubini sono presenti anche in altri paesi. In base alla loro provenienza acquisiscono colorazioni uniche. Per esempio, quelli provenienti dalla Cambogia sono caratterizzati da una tipologia di pietra con colore rosso chiaro e inserti arancio. I rubini dello Sri Lanka invece, hanno una colorazione simile al lampone. Quelli che provengono dalla Tanzania si riconoscono per il loro rosso intenso. Il rubino del Malawi ha una tonalità molto simile al rosa, così come quello del Madagascar che si caratterizza per differenti colorazioni di rosa intenso con tratti violacei;
- il taglio: ulteriore aspetto da considerare è la tipologia di taglio. Infatti il rubino normalmente viene tagliato in forma ovale, tonda oppure quadrata. Ma sarà possibile avere differenti forme in base alle proprie necessità;
- carati: infine il valore del rubino viene identificato anche in base al carato che rappresenta la massa della gemma. Più alto è il carato e maggiore sarà il prezzo.

Comprare un rubino
Cosa significa rubino in blister o montato a gioiello
È possibile acquistare un rubino online o recandosi da un fornitore specializzato in pietre preziose. Nel momento in cui decidete di effettuare questo investimento, si potrà comprarlo sia in blister o montato su un gioiello. Il blister è una confezione sigillata che proviene direttamente dal laboratorio in cui è stato tagliato il minerale prezioso e che contiene al suo interno il rubino. Quando arriva al rivenditore insieme al blister sarà presente una certificazione che identifica in ogni sua caratteristica il rubino. Acquistare una pietra in blister può essere un ottimo investimento, dato che avrete un documento che certifica la sua provenienza e storia.
Un rubino incastonato in un gioiello per certi aspetti può acquisire anche un valore aggiuntivo, collegato alla montatura e alla tipologia del materiale che viene utilizzato, come per esempio l’oro. Un rubino applicato su un gioiello sembra avere una vita propria, una bellezza unica soprattutto se è creato ad arte. Infatti al valore della pietra si aggiunge anche l’abilità dell’orafo. Nel momento in cui viene indossato, bisogna però fare attenzione a non danneggiarlo.