I compro oro non sono tutti uguali, è importante fare la scelta giusta!

Posted in Compro oro

gioielloAbbiamo letto nei giorni scorsi alcuni articoli riguardanti i negozi compro oro e i loro comportamenti sul mercato e nei confronti dei clienti, comportamenti definiti poco corretti dai giornalisti, che hanno espresso, a nostro modesto avviso, un parere affrettato e superficiale non tenendo conto di tutti gli aspetti che riguardano le attività compro oro.

Intanto premettiamo che i negozi compro oro e i banco metalli sono attività commerciali a tutti gli effetti che devono creare reddito agli esercenti, esattamente come tutte le altre attività di vendita al pubblico di tipo privato e imprenditoriale, in più gli esercizi commerciali compro oro e banco metalli hanno una quotazione ufficiale aggiornata in tempo reale che riguarda i preziosi; l’oro ad esempio ha una quotazione ufficiale quotidiana preparata dalle borse internazionali dove il metallo prezioso viene scambiato, ebbene i negozi di preziosi devono rispettare queste quotazioni che riguardano tuttavia l’oro puro, quello a 24 carati e da investimento per intenderci. Diversa è la situazione per i preziosi usati, in questo caso le differenze ci sono e a volte raggiungono anche il 20% di differenza di valutazione tra un negozio e l’altro perché il prezzo dell’oro usato non è regolato da una normativa ben precisa e, di conseguenza, ogni esercente stabilisce le proprie valutazioni calcolando anche le percentuali di guadagno. Tocca quindi ai clienti stare attenti e rivolgersi non al primo negozio che gli si presenta ma magari fare un giro, controllare le quotazioni stando attenti alle differenze e quindi portare i propri oggetti usati presso un’attività che li valuta di più. Inoltre le attività private, gestite in totale autonomia, all’interno hanno spesso addetti che non hanno l’esperienza necessaria, la formazione indispensabile in questo settore e che si comportano seguendo le sole direttive del titolare, situazione questa che espone l’attività ad errori o quantomeno che evidenzia una cattiva gestione commerciale.

La tecnologia e la rete oggi ci viene incontro in quanto offre spunti di tutto interesse per i clienti, ci sono i negozi che all’interno del loro sito offrono la possibilità di ottenere la migliore quotazione oro online con l’opportunità di bloccare il prezzo direttamente sul sito e poi, successivamente, vendere i beni nel punto vendita fisico, in questo caso i titolari applicheranno il prezzo fissato in precedenza dal cliente attraverso l’operazione eseguita online. I compro oro usato sono organizzati sul territorio con negozi di privati, di proprietà di imprenditori completamente autonomi che hanno deciso di cavalcare l’onda frenetica ed esplosiva di questi ultimi tempi nel settore dei preziosi oppure ci sono, praticamente in tutta la nostra bella penisola, alcuni grandi gruppi che hanno aperto un punto commerciale proprietario o attraverso la formula del franchising. Questi ultimi naturalmente facendo parte di grandi gruppi commerciali con molti negozi aperti danno maggiori garanzie sotto l’aspetto della correttezza delle operazioni e delle quotazioni offerte essendo in qualche modo controllati e consigliati dalla casa madre.

Il cliente che vuol vendere i propri preziosi usati secondo noi dovrebbe rivolgersi ad un punto vendita appartenente ad un grande gruppo, in modo tale da esser sicuro di aver svolto l’azione in modo regolare, seguendo le normative vigenti e avendo ottenuto valutazioni adeguate dei propri oggetti di valore. Tornando agli articoli riguardanti i negozi compro oro probabilmente i giornalisti autori hanno pensato che i negozi compro oro e banco metalli fossero attività di assistenza sociale o beneficienza pretendendo che gli imprenditori offrissero quotazioni sull’usato molto, troppo vicine a quelle dell’oro puro, impossibili da applicare sul mercato; inoltre riguardo alle differenze di quotazione bisogna precisare che ogni negoziante applica i prezzi sull’usato che ritiene più opportuni, in base alle proprie scelte, necessità e altre valutazioni che riguardano in modo del tutto privato il titolare del negozio; è incriticabile il comportamento commerciale di un privato cittadino con un’attività aperta al pubblico, se non andassero bene le quotazioni e le procedure utilizzate da un commerciante, saremo liberi di scegliere un compratore più adeguato alle nostre esigenze, questo è il bello del mercato libero!

Generalmente i negozi che appartiene ad un grande gruppo, possono permettersi di pagare un prezzo più alto per l’acquisto di oro usato, dopo aver controllato il sito e aver fissato il prezzo utilizzando la procedura online e, consiglio ulteriore, dopo aver pesato personalmente gli oggetti da vendere, con una bilancia o un sistema di pesatura efficace e di alta precisione. Poter controllare le quotazioni direttamente online è molto comodo e consente di risparmiare molto tempo e denaro, in più conoscendo già il peso dei beni usati da vendere potremo calcolare facilmente il controvalore in denaro che otterremo con la vendita. Ricordiamo che le nuove normative impongono che per cifre fino a 999 euro l’esercizio commerciale di compro oro e banco metalli può liquidare in contanti, per cifre superiori e cioè da 1000 compresi in su servono altri metodi come l’assegno o il bonifico, non si possono erogare in contanti cifre superiori ai 999 euro.